girasole_prev1luglio

Fisde è fortemente impegnato nella tutela della salute dei Soci anche attraverso la prevenzionecon il percorso di sensibilizzazione:

e con le prestazioni specifiche:

  • Piano di prevenzione

 

aria

Il piano di prevenzione Fisde

 

Dal 1° luglio 2023 Fisde ha rinnovato il suo impegno ridisegnando in chiave più flessibile l’approccio alla prevenzione, per sensibilizzare e garantire un maggiore coinvolgimento degli assistiti.

Quindi, integriamo le visite specialistiche di prevenzione, già disponibili, con alcuni accertamenti diagnostici fondamentali per fasce di popolazione determinate, ampliando e promuovendo la prevenzione con accesso diffuso agli screening essenziali per la diagnosi precoce delle patologie più frequenti e per l’individuazione di profili di rischio, prima che si manifestino sintomi o segni.

Visite specialistiche e accertamenti diagnostici di prevenzione:

  • sono rivolti a tutti gli assistiti (per genere e per fasce di età indicate)
  • con frequenza annuale

Fare prevenzione diventa più facile e immediato:

  • gli accertamenti diagnostici di prevenzione sono rimborsabili anche singolarmente e senza prescrizione*
  • le visite di prevenzione non concorrono al computo del limite annuo di 10 visite specialistiche rimborsabili per assistito

Per il rimborso, le tariffe di riferimento sono nel Nomenclatore tariffario

 

Piano di prevenzione

 

screening

prestazioni (ogni prestazione è rimborsabile singolarmente) 

Prevenzione cardiovascolare
a partire dai 40 anni

 

 

  • visita cardiologica + ecg  
  • ecocardiogramma M Mode 2D doppler 
  • ecocardiogramma M Mode 2D colordoppler
  • ecodoppler tronchi sovraortici
  • ecocolordoppler tronchi sovraortici

Prevenzione dermatologica

visita dermatologica + mappa nevica/epiluminescenza/videodermatoscopia

 

Prevenzione ginecologica
a partire dai 20 anni

  • visita ginecologica + pap test
  • pap test
  • test HPV
  • duo pap (pap test + test HPV)

Prevenzione senologica
a partire dai 21 anni

  • ecografia mammaria
  • mammografia*

Prevenzione urologica

visita urologica

 

Documenti per la richiesta di rimborso:

documento fiscale della spesa con descrizione dettagliata della prestazione o delle prestazioni eseguite 

 

* La prescrizione della prestazione potrebbe essere comunque richiesta dalla struttura sanitaria, sia per la forma diretta che per l’indiretta, per prenotazione ed esecuzione degli accertamenti diagnostici, nel rispetto del criterio di appropriatezza definito dai protocolli sanitari nazionali o regionali.

 

Ti ricordiamo che

  • sono ammesse a rimborso le prestazioni eseguite da medico specialista o presso struttura sanitaria in possesso dei requisiti di legge
  • dalla documentazione fiscale di spesa deve risultare il nominativo del medico con il relativo titolo di specializzazione/la denominazione completa della struttura sanitaria e il tipo di prestazione eseguita
  • sulle fatture escluse/esenti IVA di importo superiore a 77.47 € deve essere apposto il bollo. Le fatture prive di bollo sono considerate incomplete e non rimborsabili

 

Richiesta di rimborso

Invia la richiesta di rimborso attraverso Fisdeweb entro il 60° giorno successivo a quello della data del giustificativo di spesa (o entro il 31 gennaio immediatamente successivo se il documento fiscale è stato emesso a dicembre). Le richieste di rimborso presentate oltre tale termine saranno respinte.

Nel caso di richiesta di rimborso per familiare maggiorenne, allega la Dichiarazione familiare maggiorenne (Moduli – Assistenza indiretta).

Una volta presentata la richiesta di rimborso, il socio avrà cura di conservare la documentazione fiscale di spesa in originale. Sarà obbligato a conservarla ed esibirla, a richiesta di Fisde, fino al 31 dicembre del quinto anno successivo a quello di fruizione del rimborso.

Solo se cessato dal servizio prima del 1° gennaio 2021, il Socio straordinario può inviare la richiesta di rimborso a mezzo raccomandata a.r. allegando i documenti al Modulo per rimborso prestazioni sanitarie fruite in forma indiretta.

 

Il rimborso

Il rimborso è calcolato in base alle tariffe massime di riferimento del Nomenclatore tariffario. ed è in due fasi, acconto e saldo (per le percentuali vedi l’articolo 7.1 del Piano sanitario).
L’anno seguente, compatibilmente con le disponibilità risultanti alla chiusura del bilancio, il Consiglio di Amministrazione delibererà l’erogazione e la misura dell’eventuale saldo che Fisde potrà liquidare al Socio.

 

Controlli e sanzioni

Fisde si riserva di adottare sanzioni nei confronti del socio che produca documentazione o dichiarazione non veritiere al fine di ottenere rimborsi non dovuti, fermo restando il diritto di rivalsa.
Nel caso di rimborsi erogati a favore di familiari a carico, il socio deve presentare, entro il 31 ottobre dell’anno successivo a quello del rimborso, documentazione reddituale da cui risulti che il familiare è effettivamente a carico; (è esonerato da questo obbligo chi avesse fruito di rimborsi/prestazioni esclusivamente per familiare a carico minorenne).
Resta fermo in ogni caso l’obbligo da parte del socio di conservare ed esibire, a richiesta di Fisde, la documentazione reddituale in originale fino al 31 dicembre del quinto anno successivo a quello di fruizione di rimborso in forma diretta.