Abbiamo affrontato e superato la fase critica della pandemia, il lockdown e le difficoltà connesse al rispetto degli obblighi documentali e delle scadenze, con deroghe alla normativa del Fondo, conseguenti alla situazione eccezionale che si era venuta a creare.

Abbiamo ampliato l’assistenza sanitaria FISDE con le misure anti-covid.

Nell’interesse di tutti i Soci, consolidata ormai la progressiva e prudente “riapertura” delle attività e della mobilità nel Paese, ci avviamo a recuperare la consueta gestione delle procedure per le domande di rimborso, che garantisce un processo di lavorazione e di pagamenti fluido e regolare.

  • Dal 1° settembre, in caso di sospensione della domanda di rimborso per documentazione insufficiente, si disporrà, come di norma, di 30 giorni per la necessaria integrazione.
  • Tutte le pratiche antecedenti al 1° settembre che hanno usufruito, in via eccezionale, di termini di sospensione più lunghi, devono essere improrogabilmente completate entro il 1° ottobre.
  • Il 1° ottobre resta anche l’ultimo giorno utile alla presentazione delle domande di rimborso delle spese sostenute per le prestazioni delle misure anti-covid fino al 31 luglio scorso.