La quota associativa per il rinnovo dell’iscrizione al FISDE in qualità di socio straordinario per il 2010 è fissata in Euro 312. L’incremento della quota consentirà di offrire un adeguato livello di prestazioni e, nel contempo, di perseguire un maggiore equilibrio finanziario nel “comparto” dei soci straordinari.

Per godere della continuità delle prestazioni, il pagamento della quota dovrà essere effettuato entro il 31 marzo 2010. Si ricorda, tuttavia, che l’autorizzazione alla fruizione delle prestazioni in forma diretta potrà avvenire soltanto previo pagamento dell’iscrizione al Fondo. Il versamento – senza maggiorazioni – potrà essere effettuato anche nei tre mesi successivi, dunque, fino al 30 giugno 2010, con decorrenza delle prestazioni dalla data del pagamento. Il mancato rinnovo entro il 30 giugno 2010, comporterà la decadenza automatica dal diritto all’iscrizione al FISDE.

La quota associativa annuale dovrà essere versata, nel rispetto dei termini sopra indicati, sul conto corrente postale n. 95885000 intestato al Fondo Integrativo Sanitario dei Dipendenti del Gruppo Enel (FISDE) – Via Nizza 152 – 00198 Roma.

I soci straordinari in regola con l’iscrizione per l’anno 2009 potranno utilizzare il bollettino di conto corrente postale prestampato che sarà inviato dal FISDE a mezzo posta. In difetto, potrà essere utilizzato un bollettino di c/c postale libero. Per accelerare i tempi della registrazione del rinnovo di iscrizione e fruire, quindi, delle prestazioni del Fondo, sarà cura del socio esibire allo sportello ARCA copia dell’attestazione dell’avvenuto pagamento.

Per quanti, essendo cessati dal servizio nel corso del 2009, effettueranno nel 2010 il primo rinnovo annuale, ricordiamo che il versamento della quota associativa potrà aver luogo oltre la scadenza del 30 giugno, comunque entro il termine di 12 mesi dalla cessazione dal servizio, contestualmente al versamento del contributo associativo per la prima iscrizione riferita all’anno 2009.