I pagamenti dei rimborsi sanitari del mese di gennaio 2016 potranno subire ritardi a causa dell’adeguamento dei sistemi informatici, in corso di ridefinizione, per l’assolvimento dell’obbligo di legge di invio all’Agenzia delle Entrate di tutti i rimborsi sanitari erogati dal Fondo a favore dei Soci nel 2015.

Tali dati verranno utilizzati dall’Amministrazione Finanziaria per la messa a disposizione dei contribuenti del modello 730/2016 precompilato.

Detta incombenza da parte del Fondo non interferisce con la normale attività di lavorazione delle pratiche di rimborso che pertanto potranno continuare ad essere presentate nei termini previsti dalla normativa vigente.