Il Socio o Beneficiario esterno (convenzione Edison e Atena) che nel corso dell’anno 2010 abbia ottenuto rimborsi/servizi da FISDE per familiari dichiarati fiscalmente a carico, entro il prossimo 30 settembre, è tenuto a presentare o inviare a mezzo posta agli sportelli del service ARCA la certificazione relativa ai redditi 2010.

La documentazione, che dovrà essere accompagnata dall’apposito modulo di presentazione (scarica il modulo P/2010 allegato in calce oppure richiedilo al service Arca), è la seguente:

  • Frontespizio modello 730/2011 (redditi 2010) rilasciato dal sostituto d’imposta, dal professionista abilitato o dal CAF;

oppure

  • Ricevuta di trasmissione del modello UNICO/2011 (redditi 2010) rilasciata dall’intermediario abilitato unitamente alla copia della pagina in cui sono riportati i familiari a carico (frontespizio Modello Unico PF Mini 2011 o pag. 4 del Modello Unico PF 2011);

oppure

  • Modello CUD/2011 comprensivo della pagina relativa alle Annotazioni, unitamente alla dichiarazione familiari a carico (scarica il modulo A/2010 allegato in calce o ritiralo presso il service ARCA).

Nel caso di attribuzione al coniuge non socio dell’intera detrazione per familiari a carico o nel caso di mancato riconoscimento delle detrazioni per carichi di famiglia per superamento dei limiti di reddito da parte del Socio/Beneficiario esterno, l’interessato dovrà provvedere a presentare agli sportelli del service ARCA una dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà (scarica i modelli – rispettivamente G 2010 e H 2010 – allegati in calce o richiedili presso il service ARCA) e fotocopia di un documento di identità.

La documentazione incompleta o non leggibile non sarà accettata.

Il service ARCA provvederà a rilasciare ricevuta della documentazione presentata o inviata.

La mancata presentazione della suddetta documentazione entro il termine del 30 settembre 2011 o la presentazione di documentazione non comprovante la situazione di carico fiscale comporterà la sospensione del Socio/Beneficiario esterno e dei suoi familiari da tutti i rimborsi/servizi del Fondo.

Tale sospensione resterà attiva fino alla presentazione della certificazione reddituale comprovante la corretta percezione dei rimborsi/servizi, ovvero alla integrale restituzione degli importi indebitamente percepiti.

Nel caso di documentazione non comprovante la situazione di carico fiscale, i Soci/Beneficiari esterni dovranno restituire a FISDE quanto indebitamente percepito, provvedendo a versare tali somme:

  • sul c/c postale n. 95885000 intestato a FISDE – Via Nizza 152 – 00198 ROMA;
  • a mezzo bonifico bancario su: Monte dei Paschi di Siena – Filiale di Roma ag. 63 – Via Nizza 150, 00198 ROMA – Codice IBAN: IT18Y0103003263000000024096.

Nella causale di versamento dovrà essere indicato: “Familiari non a carico anno                           2010”.

I rimborsi saranno riattivati con effetto retroattivo:

  • dal momento della presentazione della suddetta documentazione, purché ciò avvenga entro il 30 settembre 2012, ovvero
  • dal momento della integrale restituzione degli importi indebitamente percepiti, purché ciò avvenga entro il 30 settembre 2012. Nel caso di rateizzazione, la riattivazione avverrà con il versamento dell’ultima rata purché effettuato entro il 30 settembre 2012. La restituzione dovrà avvenire in unica soluzione per importi fino a 500 Euro. Per importi da 501 Euro a 3.000 Euro potrà essere autorizzata, a richiesta del socio/beneficiario esterno, la rateizzazione in rate mensili non inferiori a 300 Euro. Per importi superiori a 3.000 Euro potrà essere autorizzata, a richiesta del Socio/Beneficiario esterno, la restituzione in un massimo di 12 rate mensili. Per richiedere la rateizzazione, il Socio/Beneficiario esterno dovrà far pervenire agli sportelli del service ARCA il mod. F/2010 debitamente compilato e sottoscritto (scarica il modulo F/2010 allegato in calce o ritiralo presso il service ARCA).

Superato il termine del 30 settembre 2012, i rimborsi/servizi saranno riattivati, senza retroattività, a partire dal momento della presentazione della documentazione reddituale comprovante la corretta percezione dei rimborsi/servizi ovvero dalla data dell’integrale restituzione di quanto indebitamente percepito.

La riattivazione dei rimborsi/servizi avrà luogo solo dopo il completamento dei relativi atti amministrativo-contabili.

È esclusa ogni forma di compensazione.

Trascorsi tre anni dal termine del 30 settembre 2011, verrà deliberata la perdita della qualifica di Socio/Beneficiario esterno nei confronti dell’iscritto che non abbia presentato la documentazione comprovante la corretta fruizione degli stessi ovvero non abbia restituito gli importi indebitamente percepiti o di cui non abbia comprovato la corretta fruizione. Tali importi saranno in ogni caso recuperati da FISDE.

ALLEGATI