Come da Statuto, la principale attività di FISDE è quella di fornire ai soci e ai familiari fiscalmente a carico assistenza sanitaria erogando rimborsi per prestazioni che possono essere fruite sia presso strutture sanitarie pubbliche che private. I Regolamenti definiscono i principi generali relativi a prestazioni, beneficiari, scadenze, procedure e documentazione, controlli sanzioni e ricorsi. Lo P.S.A.I. contiene elenco delle classi di prestazioni, regole modalità e documentazione per l’accesso al rimborso, tetti limitazioni e definizione delle prestazioni non rimborsabili. Il Nomenclatore tariffario è il dettaglio delle prestazioni con le relative tariffe.

L’assistenza sanitaria si esplica in forma diretta e in forma indiretta, con valore economico del rimborso identico per entrambe le forme e, per la maggior parte delle prestazioni, erogato con un sistema di acconto/saldo in virtù del quale l’eventuale saldo, deliberato dal Consiglio di Amministrazione, sarà riconosciuto al termine dell’esercizio finanziario.

Assistenza diretta

Il socio contatta direttamente la struttura sanitaria convenzionata la cui rete è distribuita su tutto il territorio nazionale. FISDE paga direttamente alla struttura la quota a suo carico, mentre il socio deve pagare alla struttura la parte non coperta da FISDE.

Assistenza indiretta

Il socio può richiedere a FISDE, il rimborso delle spese previste dalla normativa regolamentare, sostenute presso strutture sanitarie liberamente scelte. Il socio anticipa la spesa e successivamente viene rimborsato secondo.

Consulenza psicologica

Nell’ambito dell’assistenza sanitaria in forma indiretta, con attenzione particolare alla buona salute che si configura in uno stato di benessere psichico e sociale oltre che fisico, FISDE ha definito Protocolli di intesa per prestazioni di consulenza psicologica.

L’attività di assistenza si concretizza anche in materia di:

Medicina preventiva:

Con gli specifici Programmi di medicina preventiva.

Servizi ai disabili:

Con interventi finalizzati all’assistenza ai soggetti portatori di disabilità e con prestazioni erogative riconosciute sulla base del Regolamento per le prestazioni alle persone disabili.

Prestazioni per situazioni di emergenza sociale

Con interventi a sostegno di persone in situazione di tossicodipendenza, alcolismo, disabilità di apprendimento, disturbi psichiatrici dell’età evolutiva, disturbi psichiatrici dell’adulto, disturbi del comportamento sulla base del Regolamento per le prestazioni alle persone in situazione di emergenza sociale.

Accesso alle prestazioni
l diritto a prestazioni e rimborsi è legato allo status associativo in rapporto alla Convenzione di riferimento (verifica in Norme – P.S.A.I.). Quando entri in FISDEWEB, grazie al tuo profilo utente vedrai tutte le prestazioni a cui puoi accedere.

Modulistica
Per accedere alle prestazioni devi utilizzare l’apposita modulistica FISDE, vai in Moduli verifica e scarica quelli necessari nel tuo caso, dovrai compilarli correttamente in ogni parte prima di sottoscriverli.

Controlli e sanzioni
FISDE si riserva di adottare sanzioni nei confronti del socio che produca documentazione o dichiarazione non veritiere al fine di ottenere rimborsi non dovuti, fermo restando il diritto di rivalsa.
Nel caso di rimborsi erogati a favore di familiari a carico del socio, lo stesso deve presentare, entro il 30 settembre dell’anno successivo a quello del rimborso, documentazione reddituale da cui risulti che il familiare è effettivamente a carico; è esonerato da questo obbligo il socio che avesse fruito di “rimborsi/prestazioni per familiari a carico” esclusivamente per familiare minorenne (18 anni non compiuti). Resta fermo in ogni caso l’obbligo da parte del socio di conservare ed esibire, a richiesta di FISDE, la documentazione reddituale in originale fino al 31 dicembre del quinto anno successivo a quello di fruizione di rimborso in “forma diretta” o in “forma indiretta” o di altra prestazione del Fondo.

Ricorsi
Qualora ravvisi una non corretta interpretazione dei Regolamenti e della normativa, entro 60 giorni dalla comunicazione dell’esito della richiesta di rimborso, il socio può presentare ricorso, motivandolo e formalizzandolo a mezzo raccomandata a.r. a FISDE Via Nizza, 152 – 00198 Roma.